Teatro Sanclemente

Il Teatro Sanclemente  nasce dalla riconversione  dell’antica chiesa di San Clemente in Teatro per i progetti culturali di Teatrocontinuo, ora Talèa Teatro. La chiesa , sconsacrata, abbandonata e resa inagibile dai lavori per la costruzione della Zona Industriale, è stata recuperata dal Consorzio Zona Industriale e Porto Fluviale di Padova, che l’ha ristrutturata restituendola alla memoria degli abitanti di Granze.

La costruzione della chiesa dedicata a papa San Clemente I avvenne in zona leggermente scostata dal centro abitato ma pur sempre nella strategica ubicazione del territorio di Granze,  ricompreso com’era tra la via Altinate a nord che uscendo da Padova, attraverso la parrocchia di Ognissanti, arrivava a Camin e la via di uscita da Pontecorvo a sud, che raggiungeva la Saccisica in direzione della laguna veneta.
Nei secoli successivi la chiesa ha subito alcuni interventi architettonici, quali la costruzione di nuovi altari e, tra il 1847-48, la ricostruzione del campanile e, in buona parte, della chiesa stessa; ma la nuova situazione territoriale della città di Padova, soprattutto dopo la seconda guerra mondiale, avrebbe creato una situazione di “quasi emarginazione” dell’antica chiesa di Granze, nei confronti di uno sviluppo ambientale e architettonico del luogo.