Autobiografia non autorizzata del genio di Vinci.

In scena Scarpanò Con Valentina Cova, Alessia Gennari, Sara Urban, Tazio Forte, Daniele Soriani, Francesco Viletti

Drammaturgia teatrale Francesco Viletti

Drammaturgia musicale Daniele Soriani

Regia Scarpanō Teatro e Metodi Attivi

Lo spettacolo prende avvio dal materiale scenico che Scarpanō – Teatro e Metodi Attivi, seguendo la sua linea di ricerca sulle arti interpretative dal vivo, ha prodotto negli ultimi due anni di lavoro teatrale e musicale (2016/18). Un biennio di laboratori interamente dedicato alla figura di Leonardo da Vinci. Un lungo percorso che si è concretizzato con la messa in scena di sei differenti spettacoli. Lo spettacolo è impostato su un continuo dialogo tra il linguaggio teatrale e quello musicale, finalizzato a creare un libero e talvolta estemporaneo affresco ‘leggero’ del genio di Vinci. Gli attori in scena si ritrovano così immersi in un continuo pulsare tra la drammaturgia musicale e quella teatrale, tra il cantato e il parlato, e in un costante gioco di ruolo il cui filo conduttore è la vita stessa di Leonardo. Testi e canzoni, creati da Scarpanō Teatro e Metodi Attivi, vanno così a comporre una sorta di postumo e immaginario diario, scritto da un artista e uno scienziato che, a cinquecento anni di distanza, ha ancora qualcosa da dire e da raccontare, su di sè, sul mondo, sulla vita e sulla morte.

Scarpanō – Teatro e Metodi Attivi è uno spazio creativo all’interno del quale il teatro viene utilizzato sia da un punto di vista artistico e performativo che sociale e terapeutico, creando esperienze, percorsi, spettacoli e performances che favoriscono e sviluppano la creatività, la spontaneità, la prosocialità, il benessere del singolo, del gruppo, della comunità anche attraverso l’ausilio dei cosiddetti metodi attivi d’intervento. Ha una sua produzione teatrale indipendente e realizza, anche grazie alla sua corrispondente Associazione Culturale, progetti di carattere artistico, pedagogico e psicologico in svariati contesti. Al suo interno trova inoltre collocazione la ‘Bottega del LibroTeatro’, un spazio di promozione della lettura e della letteratura per ragazzi attraverso il teatro.